Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Continuando nell'utilizzo di questo sito acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Ci impegnamo nel fornirvi la migliore esperienza online durante la visita al nostro sito web. In tale processo utilizziamo cookie standard di terzi per ottenere i dati relativi al vostro comportamento online durante la visita ai nostri siti web e registriamo anche la frequenza delle vostre visite ai nostri siti web. Raccogliamo le informazioni in forma anonima ed esse non vi identificano come individui, salvo il caso in cui decidiate di iscrivervi esplicitamente al nostro sito inserendo i vostri dati.
Se non desiderate accettare la presente Policy siete pregati di non continuare con l’utilizzo del nostro sito web.

Cosa tracciamo
Non utilizziamo cookie intrusivi sui nostri siti web per raccogliere le vostre informazioni personali. Utilizziamo invece cookie standard di terzi, come Google Analytics, per tracciare il vostro comportamento online e ottenere le informazioni statistiche a livello aggregato nei modi che seguono:
• tracciamo il numero di visite ai nostri siti web, come il visitatore ha raggiunto il sito (vale a dire il sito web da voi visitato prima di accedere al nostro sito) e il sito di destinazione di ogni visitatore (vale a dire il sito web che visitate dopo aver lasciato il nostro);
• un cookie è memorizzato sul vostro dispositivo per non più di due (2) anni ed è collegato al vostro indirizzo IP. I cookie sono piccoli file di testo che il vostro browser salva sul vostro dispositivo. Ciò ci permette di rilevare se tornate a visitare i nostri siti web.

Come gestire i cookie
I nostri cookie non memorizzano informazioni finanziarie o che permettono di identificarvi direttamente (quale il vostro nome o indirizzo). I cookie permettono ai nostri siti di recuperare le informazioni relative alla vostra esperienza online. Se non desiderate che tracciamo tali informazioni, potete configurare il vostro browser in modo da rifiutare i cookie. Se desiderate agire in tal senso, potete fare riferimento alle istruzioni per l’utente del vostro browser di internet per scoprire come cancellare e rifiutare i cookie. Siete pregati di notare che la mancata accettazione dei cookie potrà influenzare la vostra esperienza di utenti nei nostri siti web e limitare il vostro utilizzo di alcune funzionalità e servizi del sito.

Cookie di terzi
Durante la visita al nostro Portale, potrete notare dei contenuti di terzi, quali ad esempio mappe ed altri contenuti. Vi offriamo anche l’opportunità di impegnarvi ulteriormente con noi e di condividere le informazioni con altri mediante social network quali Facebook ed altri. Con l’aggiunta dei contenuti vi teniamo aggiornati sulle informazioni selezionate con cura che potrete trovare rilevanti o di vostro interesse, ciò però potrà comportare che provider terzi memorizzino cookie aggiuntivi sul vostro dispositivo, cookie sui quali non abbiamo alcun tipo di controllo. Di conseguenza, vi consigliamo di verificare i siti web di tali terzi e le loro policy sulla privacy per avere maggiori informazioni circa i loro cookie e le modalità di gestione di questi ultimi.

Cookie utilizzati sul nostro Portale
Il nostro sito potrà, di volta in volta, contenere dei link a siti web di terzi. Se seguite un link a tali siti di terzi, siete pregati di notare che i siti hanno le loro policy sulla privacy e sui cookie e non accettiamo alcun tipo di responsabilità in relazione a tali policy. Siete pregati di verificare tali policy prima di fornire qualsiasi dato personale a tali siti web.
Seguono alcuni esempi dei cookie utilizzati su questo sito, comprese le informazioni sulla loro finalità e altre informazioni utili. Siete pregati di notare che se scegliete di accedere a siti di terzi mediante il nostro portale, l’elenco che segue potrebbe non essere completo.

Google-analytics.com
Tipo Parte terza di Google Inc.
Finalità Google analytics imposta i cookie per permetterci di tracciare l’utilizzo delle pagine e dei servizi sui nostri siti
Quali dati sono memorizzati? Durata della visita, pagine visionate, ubicazione, sistema operativo, browser, path d’ingresso, numero di visite
Link a dati personali? No
Tipo di cookie? Permanente
Permanente? 2 anni
Cookie di terzi? Sì, Google Inc.
Policy di terzi Visualizza

Modifiche alla presente Policy
Qualsiasi modifica futura alla nostra Policy sarà postata sulla pagina presente.

Contatti
Domande, commenti e richieste in merito alla presente Policy sono ben accette e dovranno essere indirizzate all'indirizzo email di questo sito presente nel piè di pagina

Baselga di Piné

Del castello di Baselga di Piné,  in località Dos de la Mot, invece rimangono pochi ruderi. Pare sia stato distrutto dagli stessi pinetani in rivolta contro i nobili Belvedere verso la fine del XIII o l'inizio del XIV secolo. In effetti in questa zona non mancarono sollevazioni e battaglie, incluse quelle del 1796 tra l'esercito napoleonico e gli Schützen, ossia le milizie trentino-tirolesi, come si può vedere in loco ogni estate nell'ambito della rievocazione storica. Attenzione, in loco non ci furono solo situazioni belliche. Per esempio, davanti a una pastorella sarebbe apparsa per ben cinque volte, nell'arco di due anni, la Madonna. Nel punto della prima apparizione, avvenuta nel 1729 nel Prato della Comparsa ossia nei pressi della frazione Montagnaga, da allora giungono masse di pellegrini, in particolare ogni 26 maggio. Lì sorge un santuario.

Il  lago della Serraia.

Che la zona abbia del miracoloso per chi ci crede, o dell'ancora inspiegabile scientificamente per chi non ci crede, è evidenziato da un tratto della strada che porta nel limitrofo comune di Pergine. Il tratto di strada semplicemente sarebbe una "salita in discesa". O una discesa in salita, vedete voi. Fatto sta che se posteggiate l'auto senza lasciare la marcia e il freno a mano inserita la vedrete iniziare autonomamente a salire invece che a scendere. C'è chi lo spiega come allucinazione ottica, misterioso magnetismo oppure miracolo. Se non fermerete subito la macchina sarà comunque un guaio, questo è sicuro. Baselga di Piné è una meta turistica sia estiva che invernale: il piccolo Lago della Serraia è balneabile (ma pure freddo, è di origine glaciale) e col gelo invernale la superficie ghiaccia permettendo di pattinarvi a frotte di appassionati. Ancora più piccolo è il Lago delle Piazze, meta frequentata per la pesca, dragon boat e windsurf. I boschi e le radure dell'altopiano di Piné, territorialmente suddiviso fra Baselga di Piné e Bedollo, sono ricchi di funghi e frutti di bosco, nonché di cervi, camosci e caprioli, con tracce del passaggio pure di orsi bruni. Circondato da montagne di oltre 2000 metri di altezza, ha un clima fresco e anche parecchio rigido in inverno, con pesanti nevicate.
E', insomma, una location magica, da film, e difatti qui ne sono stati girati, cominciando dal drammatico I bambini ci amano (1954) e diretto da Enzo Della Santa, il quale durante la sua breve carriera fu regista di soli tre film, accomunati dal fatto di essere stati visti nei cinema praticamente da nessuno. Difatti Della Santa, dopo il terzo film, preferì abbandonare il cinema, ritirarsi a vivere a Preganziol e aprire un'erboristeria a Treviso. I bambini ci amano narra di un padre vedovo il cui figlio non accetta la sua nuova compagna. Non era un granché, e se ne parlò più che altro a causa delle vicissitudini finanziarie del suo produttore e dei suoi soci di volta in volta unitisi, tutti contraddistinti da estrema riottosità nel fare fronte ai pagamenti delle varie prestazioni professionali. Sempre Enzo Della Santa diresse poi Honey degli uomini perduti (1955), conosciuto anche come Relitti umani. Anche questo film, dopo la proiezione in anteprima al cinema Volpi di Baselga di Pinè, svanì come neve al sole. In effetti era stato prodotto dalla Scaligera Film ma subito acquistato con 50 milioni di lire dal produttore Maleno Malenotti, il quale però non lo distribuì mai per ragioni note solo a lui e che non si sapranno mai. Difatti fu rapito nel 1976 e, nonostante l'avvenuto pagamento del riscatto, purtroppo non se ne seppe più nulla.
Honey degli uomini perduti raccontava di un gruppo di contrabbandieri che sulle montagne del Trentino trova una ragazza straniera, Honey, fuggita dal suo paese. La soccorrono e uno di loro si innamora di lei, ricambiato. La ragazza però muore in un incidente durante il percorso. Diverse le location e i luoghi della zona mostrati. Oltre al già citato lago della Serraia, la spettacolare Cascata del Lupo (nel vicino comune di Bedollo), le cui acque del Rio Regnana precipitano da 36 metri d'altezza. Grazie a una scalinata si scende fino a uno specchio d'acqua formato dalla cascata. Evidentemente, stante il toponimo, un tempo in zona c'erano i lupi, comunque recentemente tornati in zona, pur se rarissimi finora. Da qui si arriva, dopo breve tratto, alle piramidi di Segonzano (comune confinante con Baselga di Piné), ossia bianchi pinnacoli e creste di terra e sassi creati dall'erosione, alti anche 20 metri e molto suggestivi, svettanti come sono dal bosco. L'area è visitabile, con ingresso a pagamento. Anche le  piramidi di Segonzano furono riprese in Honey degli uomini perduti. Altre scene furono girate a Roncegno Terme, esattamente nella valle del Diavolo. Dal nome non parrebbe una località molto amena, anche perché sovrastata dai tenebrosi boschi di Sturmwolt, ossia "Bosco degli uragani"...
A Baselga di Pinè furono fatte parte delle riprese del dignitoso film per la televisione Alcide De Gasperi (1974), diretto da Ermanno Olmi e con Sergio Fantoni, Anna Orso, Leda Negroni. La trama verte sulla vita privata e politica dello statista trentino, dal fascismo all'opposizione e alla vita clandestina durante la guerra. Buona prova dell'attore (e doppiatore) Sergio Fantoni nel ruolo principale. Una delle location fu l'albergo Alla Corona, in frazione Montagnaga di Piné, fondato nel 1883 dalla famiglia Tommasini, che lo gestì per generazioni. Fra gli ospiti ci fu veramente Alcide de Gasperi. Prospiciente la piazza del già citato Santuario, è oggi di proprietà comunale e dal 2007 è divenuto – grazie anche agli arredi esposti, tutti donati dalla famiglia Tommasini – sede del Museo del Turismo Trentino. La biblioteca locale vi organizza visite guidate.

made with love from Joomla.it

 

Location in Trentino

made with love from Joomla.it

Buone & Cattive nuove

Il giornale Cinema & Turismo colma un vuoto nelle rassegne cinematografiche italiane creando la Mostra Nazionale del Cinema in Costume...
Da mercoledì 1 a mercoledì 8 ottobre la prima edizione della Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso a Salsomaggiore...
La  Sardegna Film Commission, diretta da Nevina Satta, si è attivata affinché la regista Lina Wertmuller abbia finalmente un riconoscimento...