Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Continuando nell'utilizzo di questo sito acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Ci impegnamo nel fornirvi la migliore esperienza online durante la visita al nostro sito web. In tale processo utilizziamo cookie standard di terzi per ottenere i dati relativi al vostro comportamento online durante la visita ai nostri siti web e registriamo anche la frequenza delle vostre visite ai nostri siti web. Raccogliamo le informazioni in forma anonima ed esse non vi identificano come individui, salvo il caso in cui decidiate di iscrivervi esplicitamente al nostro sito inserendo i vostri dati.
Se non desiderate accettare la presente Policy siete pregati di non continuare con l’utilizzo del nostro sito web.

Cosa tracciamo
Non utilizziamo cookie intrusivi sui nostri siti web per raccogliere le vostre informazioni personali. Utilizziamo invece cookie standard di terzi, come Google Analytics, per tracciare il vostro comportamento online e ottenere le informazioni statistiche a livello aggregato nei modi che seguono:
• tracciamo il numero di visite ai nostri siti web, come il visitatore ha raggiunto il sito (vale a dire il sito web da voi visitato prima di accedere al nostro sito) e il sito di destinazione di ogni visitatore (vale a dire il sito web che visitate dopo aver lasciato il nostro);
• un cookie è memorizzato sul vostro dispositivo per non più di due (2) anni ed è collegato al vostro indirizzo IP. I cookie sono piccoli file di testo che il vostro browser salva sul vostro dispositivo. Ciò ci permette di rilevare se tornate a visitare i nostri siti web.

Come gestire i cookie
I nostri cookie non memorizzano informazioni finanziarie o che permettono di identificarvi direttamente (quale il vostro nome o indirizzo). I cookie permettono ai nostri siti di recuperare le informazioni relative alla vostra esperienza online. Se non desiderate che tracciamo tali informazioni, potete configurare il vostro browser in modo da rifiutare i cookie. Se desiderate agire in tal senso, potete fare riferimento alle istruzioni per l’utente del vostro browser di internet per scoprire come cancellare e rifiutare i cookie. Siete pregati di notare che la mancata accettazione dei cookie potrà influenzare la vostra esperienza di utenti nei nostri siti web e limitare il vostro utilizzo di alcune funzionalità e servizi del sito.

Cookie di terzi
Durante la visita al nostro Portale, potrete notare dei contenuti di terzi, quali ad esempio mappe ed altri contenuti. Vi offriamo anche l’opportunità di impegnarvi ulteriormente con noi e di condividere le informazioni con altri mediante social network quali Facebook ed altri. Con l’aggiunta dei contenuti vi teniamo aggiornati sulle informazioni selezionate con cura che potrete trovare rilevanti o di vostro interesse, ciò però potrà comportare che provider terzi memorizzino cookie aggiuntivi sul vostro dispositivo, cookie sui quali non abbiamo alcun tipo di controllo. Di conseguenza, vi consigliamo di verificare i siti web di tali terzi e le loro policy sulla privacy per avere maggiori informazioni circa i loro cookie e le modalità di gestione di questi ultimi.

Cookie utilizzati sul nostro Portale
Il nostro sito potrà, di volta in volta, contenere dei link a siti web di terzi. Se seguite un link a tali siti di terzi, siete pregati di notare che i siti hanno le loro policy sulla privacy e sui cookie e non accettiamo alcun tipo di responsabilità in relazione a tali policy. Siete pregati di verificare tali policy prima di fornire qualsiasi dato personale a tali siti web.
Seguono alcuni esempi dei cookie utilizzati su questo sito, comprese le informazioni sulla loro finalità e altre informazioni utili. Siete pregati di notare che se scegliete di accedere a siti di terzi mediante il nostro portale, l’elenco che segue potrebbe non essere completo.

Google-analytics.com
Tipo Parte terza di Google Inc.
Finalità Google analytics imposta i cookie per permetterci di tracciare l’utilizzo delle pagine e dei servizi sui nostri siti
Quali dati sono memorizzati? Durata della visita, pagine visionate, ubicazione, sistema operativo, browser, path d’ingresso, numero di visite
Link a dati personali? No
Tipo di cookie? Permanente
Permanente? 2 anni
Cookie di terzi? Sì, Google Inc.
Policy di terzi Visualizza

Modifiche alla presente Policy
Qualsiasi modifica futura alla nostra Policy sarà postata sulla pagina presente.

Contatti
Domande, commenti e richieste in merito alla presente Policy sono ben accette e dovranno essere indirizzate all'indirizzo email di questo sito presente nel piè di pagina

Duino-Aurisina

Duino-Aurisina, sul Golfo di Panzano, un tempo aveva importanti attività di pesca del tonno e di estrazione del marmo, ormai cessate, e oggi è caratterizzato da aziende agrituristiche, vitivinicole e di agricoltura biologica. Si sta cercando di incrementare il turismo, soprattutto quello estivo, in particolare nell'antica frazione di Sistiana in cui già alla fine dell'Ottocento furono costruiti due rinomati alberghi. Dotata di un piccolo porto e di quattro stabilimenti balneari, la frazione è anche il punto di partenza del sentiero Rilke, che  porta alla Riserva naturale delle Falesie di Duino. Sistiana, fra gli altri, fu location della fiction andata in onda su Rai1 Mio figlio 2 (2005) diretta da Luciano Odorisio e con Lando Buzzanca, Caterina Vertova, Giovanni Scifoni e Giuseppe Schisano. Arroccato su uno sperone carsico a picco sul mare, con uno splendido panorama sul Golfo di Trieste, c'è il Castello di Duino, che ospitò grandi artisti come Strauss, Liszt, D'Annunzio, Twain e Rilke. Però, cari lettori, pagando il biglietto potremo entrarci pure noi comuni mortali, visto che è di proprietà privata ma dal 2006 aperto al pubblico limitatamente a diciotto sale. Come qualsiasi castello che si rispetti avrebbe il suo fantasma, nelle vesti dell'ectoplasma di una certa Dama Bianca, moglie gettata dalle mura dal crudele marito. Non proprio da questo castello, ma da quello precedente di cui esistono i ruderi nei pressi. Cocciuta come tutte le mogli insopportabili, la donzella non si tolse di torno ma si sarebbe tramutata in una roccia prima di cozzare contro i sottostanti scogli. Sarebbe ancora lì, e anzi pare che certe notti prenda vita e vaghi senza pace.

Senza pace magari sì, ma certo in buona compagnia, se si crede a spiriti e folletti. Difatti il numero di suicidi in questa zona è notevolissimo proprio lungo il citato prima sentiero Rilke, così chiamato in onore del poeta praghese Rainer Maria Rilke, ospite ai primi del '900 dei proprietari di ieri e di oggi del castello, ossia i principi Thurn und Taxis (Torre e Tasso). Rilke era uno che per tenerlo fermo bisognava incatenarlo al letto, in quanto per tutta la vita non fece altro che viaggiare da un posto all'altro. Quand'era al castello, sempre mobile come un grillo, ingannava il tempo facendo passeggiate sulla rupe con vista mozzafiato sul mare. E così questo sentiero di un paio di chilometri che si snoda anche fra la pineta fu chiamato in suo onore. A dire il vero è anche detto, e non raramente, "sentiero dei suicidi", vista la mole di persone che qui hanno pensato bene di terminare la vita terrena gettandosi da queste altezze. Altri invece sono morti a causa di incidenti. Il numero delle vittime è tale che i proprietari, dopo avere vanamente tentato di venderlo alla collettività, per evitare problemi legali l'hanno chiuso. Il sentiero è stato location del film drammatico Mathilde (2004) di Nina Mimica e interpretato da Jeremy Irons, Nutsa Kukhianidze e Sinéad Cusack. (Vedi qui il trailer):

Nel 2009 fu invece la volta (insieme al castello e alla frazione di Sistiana) di L'ombra di Satana,  miniserie in due puntate diretta da Alex Infascelli e attinente il satanismo e il problema rappresentato dalle sette. Il castello è sede di eventi, incluse le riprese di film e fiction. Per esempio, vi furono girate scene di Marinai senza stelle, diretto da Francesco De Robertis, specializzato in storie di mare e direttore del Centro cinematografico del ministero della Marina. Marinai senza stelle era l'ultimo di quattro film di propaganda fascista aventi la finalità di motivare maggiormente i nostri militari nelle imprese belliche. A dire il vero non è che funzionò molto, in quanto fu girato nel 1943, però uscì nei cinema sei anni dopo, quando la guerra non solo l'avevamo persa ma per fortuna era pure finita. Con un capolavoro di equilibrismo di cui solo noi italiani siamo maestri, nelle sequenze del 1943 combattevamo a fianco dei tedeschi contro gli alleati angloamericani, mentre quando uscì nelle sale nel 1949, grazie al montaggio e a qualche taglio, combattevamo a fianco degli alleati angloamericani contro i tedeschi.

Una curiosità, oltre ai protagonisti nel film c'era un giovanissimo Tito Stagno, appena tredicenne, in una particina. Stagno divenne un grande giornalista della Rai, conosciuto nel mondo. Fu lui ad annunciare in diretta, la sera del 20 luglio 1969, l'allunaggio dell'Apollo 11. Una cronaca perfetta, appassionata e tempestiva. Anzi, forse un po' troppo tempestiva. Quando con grande enfasi esclamò "Ha toccato! Ha toccato il suolo lunare!", il veicolo spaziale in realtà stava ancora scendendo verso il suolo della Luna. Stagno lo comunicò ben 56 secondi prima, fra lo stupore dell'altro inviato della Rai Ruggero Orlando, che pure era alla base di Houston. Orlando s'imbufalì talmente, con tanto di battibecco in diretta, da dare l'annuncio del vero allunaggio con un ritardo di 10 secondi. (Vedi qui):

Il Castello di Duino e la baia li si vede in esterni anche in Rebecca, la prima moglie (2008), miniserie televisiva in due puntate trasmessa da Rai1 con notevole successo. La storia l'aveva già diretta per il cinema (vincendo due Oscar) Alfred Hitchcock nel 1940, con protagonisti Laurence Olivier, Joan Fontaine e Judith Anderson. Nello sceneggiato della Rai il regista invece era Riccardo Milani e gli attori, pur bravi, erano Alessio Boni, Cristiana Capotondi e Mariangela Melato. La sola differenza sta tutta qui... Anzi no, Rebecca, la prima moglie di Milani è solo ambientato tra Montecarlo e l'Inghilterra, però è girato a Trieste. La sontuosa residenza che si vede, nelle scene interne è la parte storica del Museo Revoltella mentre nelle esterne è il Castello di Miramare. Nel film di Hitchcock invece, quando la magione si vede per intero e da lontano, non è altro che un modellino. A proposito di Milani però c'è da dire che il bravo regista fu il primo a rendersi conto del paragone che comunque sarebbe emerso con il film di Hitchcock, difatti dichiarò: "Bisogna dire sin da subito che il lavoro che ho voluto intraprendere non è quello del remake, né tanto meno quello del confronto cinematografico con un film che all'epoca vinse due Oscar. Il confronto è una cosa diciamo impossibile poiché parliamo di uno dei grandi maestri del cinema. Il raccontare in maniera esaustiva ed ottimale una storia che reputo molto interessante era uno dei miei obbiettivi".

Il Castello di Miramare

Il Castello di Duino (e lo stesso Duino-Aurisina) lo si vede anche in alcune scene di altre serie televisive: Un caso di coscienza (2003-4), l'austriaca Wenn der Vater mit dem Sohne (2005, da non confondere con gli omonimi film del 1955 e fiction del 1971), la tedesca Commissario Laurenti (2006, con altre location triestine negli episodi Die Toten vom Karst, Gib jedem seinen eigenen Tod e Totentanz) e la miniserie televisiva in sei puntate Sposami (2012), di Umberto Marino e con protagonisti Daniele Pecci e Francesca Chillemi. Quasi tutte le location di quest'ultima però sono di Trieste. In castello furono girate anche alcune sequenze di La fuga di Teresa di Margarethe von Trotta e interpretato da Stefania Rocca, Alessio Boni, Erika Blanc, Antonino Bruschetta, Alessandro Sperduti. Fa parte della serie televisiva in quattro episodi Mai per amore, sul tema della violenza contro le donne, andata in onda nel 2012 su Rai1. Prodotta da Claudia Mori, include anche Troppo amore di Liliana Cavani, Helena e Glory e Ragazze in web, entrambi di  Marco Pontecorvo. Le location riguardarono soprattutto Trieste. (Vedi qui l'episodio completo http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3ba5d09e-95bf-4a84-a9f0-21380fe90abf.html )

made with love from Joomla.it

 

Location in Friuli Venezia Giulia

made with love from Joomla.it

Buone & Cattive nuove

Il giornale Cinema & Turismo colma un vuoto nelle rassegne cinematografiche italiane creando la Mostra Nazionale del Cinema in Costume...
Da mercoledì 1 a mercoledì 8 ottobre la prima edizione della Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso a Salsomaggiore...
La  Sardegna Film Commission, diretta da Nevina Satta, si è attivata affinché la regista Lina Wertmuller abbia finalmente un riconoscimento...