Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Continuando nell'utilizzo di questo sito acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Ci impegnamo nel fornirvi la migliore esperienza online durante la visita al nostro sito web. In tale processo utilizziamo cookie standard di terzi per ottenere i dati relativi al vostro comportamento online durante la visita ai nostri siti web e registriamo anche la frequenza delle vostre visite ai nostri siti web. Raccogliamo le informazioni in forma anonima ed esse non vi identificano come individui, salvo il caso in cui decidiate di iscrivervi esplicitamente al nostro sito inserendo i vostri dati.
Se non desiderate accettare la presente Policy siete pregati di non continuare con l’utilizzo del nostro sito web.

Cosa tracciamo
Non utilizziamo cookie intrusivi sui nostri siti web per raccogliere le vostre informazioni personali. Utilizziamo invece cookie standard di terzi, come Google Analytics, per tracciare il vostro comportamento online e ottenere le informazioni statistiche a livello aggregato nei modi che seguono:
• tracciamo il numero di visite ai nostri siti web, come il visitatore ha raggiunto il sito (vale a dire il sito web da voi visitato prima di accedere al nostro sito) e il sito di destinazione di ogni visitatore (vale a dire il sito web che visitate dopo aver lasciato il nostro);
• un cookie è memorizzato sul vostro dispositivo per non più di due (2) anni ed è collegato al vostro indirizzo IP. I cookie sono piccoli file di testo che il vostro browser salva sul vostro dispositivo. Ciò ci permette di rilevare se tornate a visitare i nostri siti web.

Come gestire i cookie
I nostri cookie non memorizzano informazioni finanziarie o che permettono di identificarvi direttamente (quale il vostro nome o indirizzo). I cookie permettono ai nostri siti di recuperare le informazioni relative alla vostra esperienza online. Se non desiderate che tracciamo tali informazioni, potete configurare il vostro browser in modo da rifiutare i cookie. Se desiderate agire in tal senso, potete fare riferimento alle istruzioni per l’utente del vostro browser di internet per scoprire come cancellare e rifiutare i cookie. Siete pregati di notare che la mancata accettazione dei cookie potrà influenzare la vostra esperienza di utenti nei nostri siti web e limitare il vostro utilizzo di alcune funzionalità e servizi del sito.

Cookie di terzi
Durante la visita al nostro Portale, potrete notare dei contenuti di terzi, quali ad esempio mappe ed altri contenuti. Vi offriamo anche l’opportunità di impegnarvi ulteriormente con noi e di condividere le informazioni con altri mediante social network quali Facebook ed altri. Con l’aggiunta dei contenuti vi teniamo aggiornati sulle informazioni selezionate con cura che potrete trovare rilevanti o di vostro interesse, ciò però potrà comportare che provider terzi memorizzino cookie aggiuntivi sul vostro dispositivo, cookie sui quali non abbiamo alcun tipo di controllo. Di conseguenza, vi consigliamo di verificare i siti web di tali terzi e le loro policy sulla privacy per avere maggiori informazioni circa i loro cookie e le modalità di gestione di questi ultimi.

Cookie utilizzati sul nostro Portale
Il nostro sito potrà, di volta in volta, contenere dei link a siti web di terzi. Se seguite un link a tali siti di terzi, siete pregati di notare che i siti hanno le loro policy sulla privacy e sui cookie e non accettiamo alcun tipo di responsabilità in relazione a tali policy. Siete pregati di verificare tali policy prima di fornire qualsiasi dato personale a tali siti web.
Seguono alcuni esempi dei cookie utilizzati su questo sito, comprese le informazioni sulla loro finalità e altre informazioni utili. Siete pregati di notare che se scegliete di accedere a siti di terzi mediante il nostro portale, l’elenco che segue potrebbe non essere completo.

Google-analytics.com
Tipo Parte terza di Google Inc.
Finalità Google analytics imposta i cookie per permetterci di tracciare l’utilizzo delle pagine e dei servizi sui nostri siti
Quali dati sono memorizzati? Durata della visita, pagine visionate, ubicazione, sistema operativo, browser, path d’ingresso, numero di visite
Link a dati personali? No
Tipo di cookie? Permanente
Permanente? 2 anni
Cookie di terzi? Sì, Google Inc.
Policy di terzi Visualizza

Modifiche alla presente Policy
Qualsiasi modifica futura alla nostra Policy sarà postata sulla pagina presente.

Contatti
Domande, commenti e richieste in merito alla presente Policy sono ben accette e dovranno essere indirizzate all'indirizzo email di questo sito presente nel piè di pagina

Tornare a casa, alle radici. Di Celine Dissard Laroche


Russel Crowe in Un'ottima annata.

Il successo commerciale e turistico del "Chiantishire", delle Langhe, della Borgogna, della Napa Valley, è dovuto anche all'affascinante sensazione di abitare, di "tornare a casa" che sanno regalare. Un desiderio che è sia fisico, reale (chi non ha mai pensato di stabilirsi in un casolare in Toscana o in un Domaine della Borgogna?), ma anche simbolico (chi non ha mai sognato di abbandonare la città e di produrre vino, come se le radici della vite custodissero anche le nostre radici?). Per alcuni, questo tornare alle origini corrisponde a un ritorno fisico nell'abitazione dell'infanzia, per altri invece è la scoperta di un luogo dove finalmente stabilirsi per cominciare una nuova vita. Max, il  protagonista del film Un'ottima annata, interpretato da Russel Crowe, finisce appunto per tornare nella casa dell’infanzia.

Un'ottima annata è una produzione hollywoodiana del 2006, per la regia di Ridley Scott, tratta dal romanzo omonimo di Peter Mayle. Oltre a Russel Crowe, il cast comprende Marion Cotillard, Albert Finney e Freddie Highmore. Il film è ambientato nel Luberon, tra i paesaggi di Gordes e Bonnieux in Provenza, nel sud-est della Francia. Le principali scene nel vigneto sono state girate a Château La Canorgue nel cuore del Parco Naturale del Luberon, tra Avignon e e Aix in Provenza. Il successo del film ha indotto un vero e proprio pellegrinaggio turistico nella zona. Anche se non sono possibili visite sui luoghi delle riprese, la zona è stata letteralmente invasa dai turisti nel tentativo di rivivere le scene del film. Rimane loro la possibilità di assaggiare e degustare i vini prodotti in biologico sulla proprietà con la denominazione Luberon: il rosé, con uve Syrah, Grenache e Mourvèdre, fruttato, fresco, molto espressivo, con note di lampone, fragola e piccoli frutti rossi; il rosso, con l'aggiunta di uve Carignan, rotondo, elegante, equilibrato, dai tannini morbidi; il piacevole bianco con uve Clairette, Grenache bianco, Marsanne e Roussanne. Interessanti anche i vini, sia bianchi (Viognier in purezza), rosati che rossi prodotti sotto la denominazione IGP Méditerranée.

In Un'ottima annata si racconta di Max, inossidabile businessman londinese che torna a Château La Siroque dove, orfano, aveva trascorso gran parte della sua infanzia ospite dei parenti. Veloce e sicuro di sé, inizialmente Max pensa di vendere tutto per fare capitali, liberandosi del peso di una sgradita e inutile eredità. Ritrovato il vigneto, Max si china, raccoglie un po' di terra, se la strofina sulle mani e l'annusa. È un gesto che innesca una sorta di rinnovata familiarità con i luoghi. Curiosamente, la scena è una citazione de Il Gladiatore (il generale Massimo Decimo Meridio prima di combattere è uso stronarsi le mani con la terra) e Russell Crowe la ripete anche in Robin Hood sempre di Ridley Scott. L'odore della terra, la frequentazione dei luoghi del vino, la percezione di quella bellezza che aveva scordato, il riaffiorare dei valori che lo zio aveva cercato di insegnargli, lentamente ma inesorabilmente lo trasformano. Max si stabilisce nella casa dello zio, produce vino e, abbandonato il cinico stile dell'uomo d'affari, torna ad apprezzare i piccoli piaceri della vita. E, inevitabilmente, conosce l'amore.

Se Max torna nella casa della sua infanzia, nella commedia romantica French Kiss (1996) di Lawrence Kasdan, che vede protagonisti Meg Ryan e Kevin Kline, "il ritorno a casa" corrisponde alla scelta di un luogo per cominciare una nuova vita. Il film fu girato in varie località francesi, a Parigi, a Cannes e come per Un'ottima annata nel Luberon per le scene collegate al vino, in particolare a Château Val Joanis, a Pertuis nel Vaucluse. Ecco la trama: Kate, una donna in attesa della cittadinanza canadese va a Parigi nel tentativo di recuperare il fidanzato innamoratosi di un'altra donna. Sull'aereo incontra Luc, un francese diventato ladro nel disperato tentativo di ricostruire il vigneto di famiglia perso in una mano di poker. Il ceppo di vite, che Luc trasporta con sé e nel quale ha nascosto una costosa collana rubata, diventa il centro di tutto il film. Quel tralcio è il simbolo della ricchezza e delle terre perdute, di un'esistenza andata in frantumi, ma anche il simbolo del futuro da riconquistare, il sogno di una nuova vita redenta dai peccati passati. Dopo lunghe e contorte peripezie attraverso la Francia, Kate, si ritrova senza fidanzato, senza cittadinanza, senza luogo dove abitare. L'amore finisce per ricongiungere i due protagonisti che decidono di andare a vivere insieme nei vigneti della Provenza.

Sia in French Kiss che in Un'ottima annata  i protagonisti tornano a casa e quindi ai vigneti e al vino, provando la stessa sensazione che, possiamo immaginare, invadeva gli antichi Romani, e i Greci prima di loro, quando colonizzavano i nuovi territori impiantando vigneti. La "messa a dimora" della vite era il primo passo per "costruire dimore", per sentirsi a casa, per disegnare paesaggi famigliari, ordinati e accoglienti, riproducendo la cultura del proprio luogo di origine. Nell'immaginario collettivo, la coltivazione della vite e la produzione di vino hanno mantenuto quel carattere rassicurante. Piantare la vite e produrre il vino sono pratiche capaci di creare quella rassicurante intimità con i luoghi che chiamiamo "abitare".

 

 

Buone & Cattive nuove

Il giornale Cinema & Turismo colma un vuoto nelle rassegne cinematografiche italiane creando la Mostra Nazionale del Cinema in Costume...
Da mercoledì 1 a mercoledì 8 ottobre la prima edizione della Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso a Salsomaggiore...
La  Sardegna Film Commission, diretta da Nevina Satta, si è attivata affinché la regista Lina Wertmuller abbia finalmente un riconoscimento...